Ricerca e Sviluppo

ricerca-sviluppoLe procedure che il Gruppo di Progettazione e Gestione del Prodotto (Automotive) è in grado di perseguire sono sintetizzate nella presente Sezione ed in accordo con il Cliente vengono proposte tre differenti soluzioni:

  • Progetto “chiavi in mano”.
  • Completamento progetto.
  • Affiancamento al progetto.

STUDI E VERIFICHE DI FATTIBILITÀ

Analogamente agli studi obiettivi/target, le verifiche di fattibilità si pongono l’obiettivo di analizzare e studiare possibili soluzioni concrete tese al raggiungimento di specifici obiettivi (di processo, di produzione, economici, ecc.). A volte, come ovvio, risulta evidente fin dalle prime fasi dello studio che l’eventuale realizzazione di una certa macchina è sostanzialmente impossibile oppure troppo complessa e, pertanto, non coerente con gli obiettivi e/o le possibilità del Cliente.

PROGETTAZIONE MECCANICA

I vantaggi derivanti dalla sistematica applicazione di un approccio 3D, già allora sottolineati nello Speciale, risultano oggi ancor più determinanti per l’Azienda che intende sviluppare progetti moderni, lungimiranti e competitivi. Fin dalla fase iniziale di sviluppo, infatti, la progettazione 3D consente di concentrarsi sulla modellazione degli oggetti, sulle loro caratteristiche strutturali e dinamiche, sul risultato complessivo a livello di progetto invece che sul singolo particolare, riducendo drasticamente la dispersione di risorse a livello di dettaglio (tali aspetti vengono agevolmente risolti in un secondo momento, una volta perfezionata la definizione di massima). In una fase successiva, i benefici si estendono all’intero processo produttivo, all’operatività aziendale, ai costi di gestione e aggiornamento nel tempo dei progetti, allo snellimento delle procedure di assistenza e gestione della ricambistica.

ANALISI E CALCOLI STRUTTURALI

TECHNOSERVICE fa uso crescente di programmi software specifici per calcoli strutturali ad elementi finiti, analisi FEM/FEA per definire già in fase preliminare, geometrie ottimizzate per ottenere una riduzione dei costi di produzione e migliorare le prestazioni. Per il cliente, questo significa la certezza di una progettazione spinta verso i massimi approfondimenti per consentire di produrre con qualità riducendo le fasi di verifica sul costruito. Significa, ancor prima di costruire il pezzo, conoscere a quali forze esso sarà in grado di resistere o anticipare il verificarsi di specifiche problematiche. Attraverso le analisi strutturali si può risalire alle motivazioni di rotture impreviste ed agire per migliorare la sicurezza di particolari strutture. Il tutto corredato con la documentazione tecnica necessaria e le verifiche richieste dalle normative vigenti.

TECHNOSERVICE dispone di ingegneri iscritti all’albo in grado di rilasciare relazioni tecniche firmate nei casi in cui sia richiesto dalle normative.

COORDINAMENTO PROGETTI

Il coordinamento di progetto è un ruolo tanto semplice sul piano teorico, quanto critico e complesso da mettere in pratica, sul piano operativo. La gestione coordinata di tutte le informazioni e le specifiche tecniche erogate dagli Uffici tecnici, dagli eventuali Consulenti e dai diversi Fornitori di componentistica coinvolti in un progetto, specie se piuttosto complesso, può divenire, infatti, tutt’altro che semplice e può richiedere una notevole dose di esperienza e competenza per evitare sgradevoli sorprese. Il coordinamento richiede l’integrazione di competenze ingegneristiche, meccaniche ed elettroniche, per ottenere, alla fine, un risultato pienamente coerente con le attese.

PROTOTIPI E ASSIEMI

Una volta completata la fase di analisi, studio e progettazione di una nuova macchina è spesso opportuno progettare uno o più prototipi funzionanti e completi. Tale scelta consente di mettere concretamente alla prova le ipotesi progettuali implementate, di testare a fondo le caratteristiche operative delle macchine, di verificare eventuali carichi di rottura per certi particolari, di risolvere eventuali debolezze o migliorare dettagli importanti. La progettazione di un prototipo diventa assolutamente critica in caso di macchine destinate alla produzione in serie e successiva commercializzazione. La realizzazione e la messa alla prova sul campo di un prototipo, infatti, consente in questi casi non solo di verificare la reale rispondenza della macchine alle specifiche iniziali, ma anche di perfezionarne il progetto prima ancora di terminare il progetto e la costruzione delle eventuali linee produttive, con ovvi vantaggi in termini di costi e tempi necessari per giungere all’effettiva commercializzazione di un prodotto maturo e affidabile E’ in forte crescita, negli ultimi anni, l’esigenza di disporre di veri Studi Complessivi chiari di montaggio e produzione di prodotti e macchine già esistenti, ovvero di trasporre in formato elettronico standard il progetto completo di una macchina o un apparato. Il risultato finale è un progetto costruttivo e di montaggio maturo e completo, disponibile e condivisibile in formati standard e pienamente comprensibile a costruttori, assemblatori, installatori e manutentori.

INDUSTRIALIZZAZIONE PRODOTTO

Si riferisce al processo di progettazione e sviluppo di un dispositivo di montaggio, o un sistema tale da essere prodotto come un oggetto in vendita attraverso un processo di fabbricazione di produzione. L’industrializzazione del prodotto comporta normalmente questioni inerenti al costo, prodotti-abilità, qualità, prestazioni, affidabilità, e le caratteristiche degli utenti. Queste caratteristiche del prodotto sono generalmente tutti ricercati nel tentativo di rendere il prodotto più interessante per il suo mercato di destinazione. Lo sviluppo del prodotto ruota attorno alla capacità di bilanciare la complessità crescente con requisiti di prestazione e qualità sempre maggiori. La prototipazione digitale consente ai team di sviluppo di definire un prodotto nel contesto del suo utilizzo nella vita reale, per analizzarne il comportamento e individuare subito i fattori determinanti per la qualità e le prestazioni.