Omologazione per la Conversione di Autocarri (N1) a Macchine Operatrici

Macchina OperatriceEsiste la possibilità di trasformare veicoli classificati N1 (massa non superiore a 3,5 t) provenienti dall’estero o dalle Forze Armate ed assimilati, in macchine operatrici semoventi con capacità di carico (patente di guida cat. B) ottemperando ai seguenti adempimenti.

Adempimenti

Circolare Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 3/12/2009 prot. 104556/DIV2/C

  • Rispetto del limite dei 10 anni dalla data di prima immatricolazione (ovvero dalla data di costruzione per i veicoli provenienti dall´estero o dalle Forze Armate ed assimilati) per l’inquadramento in oggetto: al riguardo si precisa che detto limite si applica solo nei casi di modifiche strutturali o aumenti di massa complessiva oppure aumenti di masse limite per asse ovvero aumenti di masse rimorchiabili.
  • Piena rispondenza del veicolo cat. N1, interessato alla trasformazione, a tutte le norme per le macchine operatrici in vigore all’atto della domanda, non essendo ammissibile alcuna richiesta di deroga, salvo quelle relative alle norme antinquinamento e all’accertamento della potenza.
  • Esplicita menzione sulla carta di circolazione della seguente dicitura: “Il veicolo può circolare su strada per il proprio trasferimento e per lo spostamento di cose connesse con il suo ciclo operativo o del cantiere. E’ vietato al veicolo effettuare il trasporto di cose.
  • Il veicolo nelle condizioni in cui si trova deve dapprima essere immatricolato presso un Ufficio Motorizzazione Civile quale autocarro, successivamente, dopo la sua trasformazione, deve essere sottoposto agli accertamenti della rispondenza, presso un Centro Prova Autoveicoli.
  • Le operazioni tecniche compiute sul veicolo per la riduzione della velocità entro i limiti della norma (40 Km/h) previo nullaosta di cui all’art. 236 del Regolamento di esecuzione del Codice della Strada, possono essere ammesse e considerate quali “interventi costruttivi”.
  • Previo nullaosta di cui all´art. 236 del Regolamento sopra citato, è consentito l´incremento della massa massima sull’asse anteriore per l’uso come sgombraneve.

TECHNOSERVICE è in grado di assolvere a pieno alle esigenze specifiche mediante:

  • Consulenza sulle Normative Nazionali ed Internazionali che regolano la materia.
  • Esame preventivo del veicolo N1 da convertire.
  • Collaborazione con Officine Meccaniche per le modifiche di trasformazione.
  • Consulenza sulle eventuali modifiche da apportare ai veicoli e/o sulla loro preparazione per le prove ufficiali.
  • Accreditamento presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
  • Organizzazione delle prove ufficiali alla presenza dei funzionari Ministeriali, anche presso la sede del Richiedente.
  • Assistenza continua durante l’iter amministrativo della procedura di Omologazione.